LA BIBLIOTECA DEL DIFENDERE LA VERA FEDE
printprintFacebook
QUESTO FORUM E' CONSACRATO ALLO SPIRITO SANTO... A LUI OGNI ONORE E GLORIA NEI SECOLI DEI SECOLI, AMEN!
 
Innamoriamoci della Sacra Scrittura! Essa ha per Autore Dio che, con la potenza dello Spirito Santo solo, è resa comprensibile (cf. Dei Verbum 12) attraverso coloro che Dio ha chiamato nella Chiesa Cattolica, nella Comunione dei Santi. Predisponi tutto perché lo Spirito scenda (invoca il Veni, Creator Spiritus!) in te e con la sua forza, tolga il velo dai tuoi occhi e dal tuo cuore affinché tu possa, con umiltà, ascoltare e vedere il Signore (Salmo 119,18 e 2 Corinzi 3,12-16). È lo Spirito che dà vita, mentre la lettera da sola, e da soli interpretata, uccide! Questo forum è CONSACRATO ALLO SPIRITO SANTO e sottolineamo che questo spazio non pretende essere la Voce della Chiesa, ma che a Lei si affida, tutto il materiale ivi contenuto è da noi minuziosamente studiato perchè rientri integralmente nell'insegnamento della nostra Santa Madre Chiesa pertanto, se si dovessero riscontrare testi, libri o citazioni, non in sintonia con la Dottrina della Chiesa, fateci una segnalazione e provvederemo alle eventuali correzioni o chiarimenti!
 
Previous page | 1 | Next page
Facebook  

LIBRO DEI PROVERBI

Last Update: 9/3/2009 12:44 PM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 1,208
Gender: Male
9/3/2009 12:43 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

22         1Un buon nome è preferibile a grandi ricchezze

e la benevolenza altrui vale più dell’argento e dell’oro.

2Il ricco e il povero s’incontrano in questo:

il Signore ha creato l’uno e l’altro.

3L’accorto vede il pericolo e si nasconde,

gli inesperti vanno avanti e la pagano.

4Frutti dell’umiltà sono il timore di Dio,

la ricchezza, l’onore e la vita.

5Spine e tranelli sono sulla via del perverso;

chi ha cura di se stesso se ne tiene lontano.

6Indirizza il giovane sulla via da seguire;

neppure da vecchio se ne allontanerà.

7Il ricco domina sul povero

e chi riceve prestiti è schiavo del suo creditore.

8Chi semina ingiustizia raccoglie miseria

e il bastone che usa nella sua collera svanirà.

9Chi è generoso sarà benedetto,

perché egli dona del suo pane al povero.

10Scaccia lo spavaldo e la discordia se ne andrà:

cesseranno i litigi e gli insulti.

11Chi ama la schiettezza del cuore

e la benevolenza sulle labbra, sarà amico del re.

12Gli occhi del Signore custodiscono la scienza:

in tal modo egli confonde le parole del perfido.

13Il pigro dice: «C’è un leone là fuori:

potrei essere ucciso in mezzo alla strada».

14La bocca delle straniere è una fossa profonda:

vi cade colui che è in ira al Signore.

15La stoltezza è legata al cuore del fanciullo,

ma il bastone della correzione l’allontana da lui.

16Chi opprime il povero non fa che arricchirlo,

chi dà a un ricco non fa che impoverirsi.

17Porgi l’orecchio e ascolta le parole dei sapienti,

applica la tua mente alla mia istruzione:

18ti saranno piacevoli se le custodirai nel tuo intimo,

se le terrai pronte sulle tue labbra.

19Perché sia riposta nel Signore la tua fiducia,

oggi le faccio conoscere a te.

20Ecco, ho scritto per te trenta massime,

in materia di consigli e di saggezza,

21perché tu sappia riferire in modo conveniente parole di verità

e possa riportarle a quelli che ti mandano.

22Non depredare il povero perché egli è povero,

e non affliggere il misero in tribunale,

23perché il Signore difenderà la loro causa

e spoglierà della vita coloro che li hanno spogliati.

24Non ti associare a un collerico

e non praticare un uomo iracondo,

25per non abituarti alle sue maniere

e procurarti una trappola per la tua vita.

26Non essere di quelli che danno la mano

e si fanno garanti dei debiti altrui,

27perché, se poi non avrai da pagare,

si dovrebbe togliere il letto di sotto a te.

28Non spostare il confine antico,

che è stato posto dai tuoi padri.

29Hai visto un uomo sollecito nel lavoro?

Egli starà al servizio del re

e non al servizio di gente oscura!

 

 

23         1Quando siedi a mangiare con uno che ha autorità,

bada bene a ciò che ti è messo davanti;

2mettiti un coltello alla gola,

se hai molto appetito.

3Non bramare le sue ghiottonerie,

perché sono un cibo fallace.

4Non affannarti per accumulare ricchezze,

sii intelligente e rinuncia.

5Su di esse volano i tuoi occhi

ma già non ci sono più:

perché mettono ali come aquila e volano verso il cielo.

6Non mangiare il pane dell’avaro

e non bramare le sue ghiottonerie,

7perché, come uno che pensa solo a se stesso,

ti dirà: «Mangia e bevi»,

ma il suo cuore non è con te.

8Vomiterai il boccone che hai mangiato

e rovinerai le tue parole gentili.

9Non parlare agli orecchi di uno stolto,

perché egli disprezzerà le tue sagge parole.

10Non spostare il confine antico,

e non invadere il campo degli orfani,

11perché il loro vendicatore è forte

e difenderà la loro causa contro di te.

12Apri il tuo cuore alla correzione

e il tuo orecchio ai discorsi sapienti.

13Non risparmiare al fanciullo la correzione,

perché se lo percuoti con il bastone non morirà;

14anzi, se lo percuoti con il bastone,

lo salverai dal regno dei morti.

15Figlio mio, se il tuo cuore sarà saggio,

anche il mio sarà colmo di gioia.

16Esulterò dentro di me,

quando le tue labbra diranno parole rette.

17Non invidiare in cuor tuo i peccatori,

ma resta sempre nel timore del Signore,

18perché così avrai un avvenire

e la tua speranza non sarà stroncata.

19Ascolta, figlio mio, e sii saggio

e indirizza il tuo cuore sulla via retta.

20Non essere fra quelli che s’inebriano di vino

né fra coloro che sono ingordi di carne,

21perché l’ubriacone e l’ingordo impoveriranno

e di stracci li rivestirà la sonnolenza.

22Ascolta tuo padre che ti ha generato,

non disprezzare tua madre quando è vecchia.

23Acquista la verità e non rivenderla,

la sapienza, l’educazione e la prudenza.

24Il padre del giusto gioirà pienamente,

e chi ha generato un saggio se ne compiacerà.

25Gioiscano tuo padre e tua madre

e si rallegri colei che ti ha generato.

26Fa’ bene attenzione a me, figlio mio,

e piacciano ai tuoi occhi le mie vie:

27una fossa profonda è la prostituta,

e un pozzo stretto la straniera.

28Ella si apposta come un ladro

e fra gli uomini fa crescere il numero dei traditori.

29Per chi i guai? Per chi i lamenti?

Per chi i litigi? Per chi i gemiti?

A chi le percosse per futili motivi?

A chi gli occhi torbidi?

30Per quelli che si perdono dietro al vino,

per quelli che assaporano bevande inebrianti.

31Non guardare il vino come rosseggia,

come scintilla nella coppa

e come scorre morbidamente;

32finirà per morderti come un serpente

e pungerti come una vipera.

33Allora i tuoi occhi vedranno cose strane

e la tua mente dirà cose sconnesse.

34Ti parrà di giacere in alto mare

o di giacere in cima all’albero maestro.

35«Mi hanno picchiato, ma non sento male.

Mi hanno bastonato, ma non me ne sono accorto.

Quando mi sveglierò? Ne chiederò dell’altro!».

 

 

24         1Non invidiare le persone malvagie,

non desiderare di stare con loro,

2poiché il loro cuore trama rovine

e le loro labbra non esprimono che malanni.

3Con la sapienza si costruisce una casa

e con la prudenza la si rende salda;

4con la scienza si riempiono le sue stanze

di tutti i beni preziosi e deliziosi.

5Il saggio cresce in potenza

e chi è esperto aumenta di forza.

6Perché con le strategie si fa la guerra

e la vittoria dipende dal numero dei consiglieri.

7È troppo alta la sapienza per lo stolto,

alla porta della città egli non potrà aprire bocca.

8Chi trama per fare il male

si chiama mestatore.

9Il proposito dello stolto è il peccato

e lo spavaldo è aborrito da tutti.

10Se te ne stai indolente nel giorno della sventura,

ben poca è la tua forza.

11Libera quelli che sono condotti alla morte

e salva quelli che sono trascinati al supplizio.

12Se tu dicessi: «Io non lo sapevo»,

credi che non l’intenda colui che pesa i cuori?

Colui che veglia sulla tua vita lo sa;

egli renderà a ciascuno secondo le sue opere.

13Mangia il miele, figlio mio, perché è buono

e il favo è dolce al tuo palato.

14Sappi che tale è la sapienza per te;

se la trovi, avrai un avvenire

e la tua speranza non sarà stroncata.

15Non insidiare, come un malvagio, la dimora del giusto,

non distruggere la sua abitazione,

16perché se il giusto cade sette volte, egli si rialza,

ma i malvagi soccombono nella sventura.

17Non ti rallegrare per la caduta del tuo nemico

e non gioisca il tuo cuore, quando egli soccombe,

18perché il Signore non veda e se ne dispiaccia

e allontani da lui la sua collera.

19Non irritarti per i malfattori

e non invidiare i malvagi,

20perché non ci sarà avvenire per il cattivo

e la lampada dei malvagi si spegnerà.

21Figlio mio, temi il Signore e il re,

e con i ribelli non immischiarti,

22perché improvviso sorgerà il loro castigo

e la rovina mandata da entrambi chi la conosce?

23Anche queste sono parole dei saggi.

Avere preferenze personali in giudizio non è bene.

24Chi dice al malvagio: «Tu sei innocente»,

i popoli lo malediranno, le genti lo detesteranno;

25a chi invece lo punisce tutto andrà bene,

su di lui si riverserà la benedizione.

26Dà un bacio sulle labbra

chi risponde con parole giuste.

27Cura prima il tuo lavoro di fuori

e prepàratelo nel tuo campo,

e poi costruisciti la casa.

28Non testimoniare senza motivo contro il tuo prossimo,

non ingannare con le labbra.

29Non dire: «Come ha fatto a me così io farò a lui,

renderò a ciascuno come si merita».

30Sono passato vicino al campo di un pigro,

alla vigna di un uomo insensato:

31ecco, ovunque erano cresciute le erbacce,

il terreno era coperto di cardi

e il recinto di pietre era in rovina.

32Ho osservato e ho riflettuto,

ho visto e ho tratto questa lezione:

33un po’ dormi, un po’ sonnecchi,

un po’ incroci le braccia per riposare,

34e intanto arriva a te la povertà, come un vagabondo,

e l’indigenza, come se tu fossi un accattone.

 

Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:13 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com